17 Mag 12

Umberto Chiarini

Stampa

Umberto Chiarini (17.06.1945 Sabbioneta MN- 16-6-2011 Casalmaggiore, CR) ci ha lasciato all’indomani dell’esito dei referendum svoltisi nel 2011. Insegnante, ambientalista, uomo aperto alla mondialità, ha dato vita ad una infinita serie di iniziative sul fronte della difesa dei diritti del Pianeta, dei Popoli, permettendo a migliaia di persone di riappropriarsi della propria dignità e sovranità attraverso l’esercizio sul controllo della delega elettorale, frutto di informazione continua e articolata, modalità di partecipazione nonviolenta e attiva alla vita civile. Ha saputo, per carisma suo, dar voce a chi non aveva voce, aiutando uomini donne ad esprimere collettivamente e tradurre in storia il diritto alla verità e alla giustizia. Il suo impegno ha segnato in questi anni il paesaggio politico e sociale della bassa pianura padana, fra le sponde lombarda ed emiliana del Po, tra le comunità e le province di CR, MN ,PR, RE, MO. Umberto è stato lungo il corso di tutta la sua esistenza uomo di dialogo mai ascrivibile ad un singolo partito, ma patrimonio di tutti, forte della coerenza fra i suoi ideali e la pratica quotidiana, vissuta anche con la famiglia aperta all’accoglienza, con la capacità di tessere una comunità allargata e trasversale alle esperienze ai colori, alle religioni consapevole di una profezia da continuare a portare avanti insieme sul piano dell’essere .

 

 

Pace, solidarietà fra i popoli

Educazione alla nonviolenza: cofondatore dell’Associazione “Un bambino per amico ONLUS”: aiuti diretti ai campi profughi in Slovenia, ospitalità in Italia a bambini serbi croati bosniaci rom (orfanatrofio di Banja Kovilicia in Serbia.) e sahrawi (dal campo profughi di Tinduf in Algeria)

 

Ambiente, salute

 

Pubblicazioni