13 December, 2017
17 Mag 12

Chi siamo

Stampa Email

Il “GRUPPO PERSONA-AMBIENTE” nasce a Casalmaggiore nella primavera del 1995 per iniziativa dell’ex Comitato Antinucleare Casalasco; ha lo scopo di coordinare l’attività di associazioni e persone appartenenti all’area eco-pacifista che operano sul territorio in modo frammentario e slegato.
Contemporaneamente si stringono rapporti di collaborazione con organizzazioni nazionali e gruppi locali delle province di CR-MN-RE.
Da subito particolare attenzione viene rivolta alla vicina Jugoslavia, travagliata dagli odi etnici e dalla sanguinosa guerra civile.
Oltre alla diffusione della cultura della nonviolenza (attraverso incontri, manifestazioni) all’interno della nostra comunità, si procede con gesti concreti a favore delle popolazioni vittime della guerra.
In collaborazione con l’Associazione “Un bambino per amico” di Gualtieri (RE) si portano direttamente aiuti a campi profughi in Slovenia e si offre ospitalità in Italia a bimbi bosniaci, croati, serbi e sahrawi (dal campo profughi di Tinduf in Algeria).
Nel 1999, durante la guerra del Kossovo, d’accordo con l’ICS (Consorzio Italiano di Solidarietà), accogliamo a Casalmaggiore un disertore serbo (in Serbia non è ammessa l’obiezione di coscienza) scappato a Trieste. Lo manteniamo, lo aiutiamo ad ottenere lo status di rifugiato politico, gli agevoliamo il ricongiungimento con la moglie e la figlia.
Oggi Goran Nikolic e sua moglie Tatiana vivono e lavorano a Casalmaggiore e la loro figlia Tamara frequenta il Liceo Romani di Casalmaggiore.
Nel 2000, grazie alla collaborazione con i “Berretti Bianchi”, cominciamo ad aiutare l’Orfanotrofio “Vera Blagojevic” di Banja Koviljaca (Comune di Loznica -Serbia-) sia con interventi sul posto sia ospitando bambini in Italia.
L’orfanotrofio si trova vicino al fiume Drina sul confine tra Serbia e Bosnia e rispetta un principio per noi fondamentale, la multietnicità dei bambini ospitati e quindi la non discriminazione razziale o religiosa per l’accoglienza dei minori disagiati.
Coinvolgiamo anche le istituzioni locali e nella primavera del 2002 una nostra delegazione con un rappresentante del Comune di Casalmaggiore viene ricevuta dalla Municipalità di Loznica.
Dal 2001, soggiornano nella nostra zona gruppi di bambini dell’orfanotrofio e a Banja Koviljaca vengono organizzati campi estivi con la presenza di nostri volontari.
Nel 2003, proviamo a coinvolgere anche le scuole superiori. Nell’autunno ospitiamo a Casalmaggiore il preside e due insegnanti del liceo di Loznica ; li portiamo a visitare le scuole superiori di Viadana e li mettiamo in contatto con la preside, gli insegnanti e gli studenti del Polo scolastico “G. Romani” di Casalmaggiore per una collaborazione culturale che porterà ad un reciproco scambio di studenti fino ad oggi.
A livello ambientale, dal 1995 al 2010 sono moltissime le azioni intraprese, dall’opposizione della costruenda centrale ad Oli vegetali di Martignana Po (CR), all’inceneritore di Trecasali (PR), all’opposizione dell’inutili autostrade TiBRE e CR-MN. Tra le numerose campagne si ricorda quella contro la costruzione del nuovo ponte di barche di San Matteo delle Chiaviche (MN), azione purtroppo persa, con la realizzazione del nuovo ponte che ha cancellato dalla storia un manufatto unico in Europa per la sua concezione costruttiva ed ingegneristica.
Frequenti le azioni in difesa dell’ambiente con segnalazioni e denunce di abusi e la periodica iniziativa “Primavera Pulita" consistente nella raccolta dei rifiuti abbandonati lungo l'argine del fiume Po. Significative le giornate di educazione ambientale e conoscenza dell’habitat del fiume Po con le scuole di ogni ordine e grado.
Tra le attività a carattere sociale promosse si ricorda l’avvio di un Gruppo di Acquisto Solidale (GAS) esperienza durata circa una decina di anni.


Nel 2010 il Gruppo Persona-Ambiente si mobilita attivamente per la promozione dei referendum sull’acqua pubblica e promuove una massiccia campagna di informazione antinucleare portata avanti in prima persona da Umberto Chiarini leader storico della bassa.
All’indomani della vittoria di tutti i referendum, compresa l’annullamento di nuovi insediamenti elettronucleari, Umberto improvvisamente ci lascia.


Gli amici del Gruppo Persona Ambiente si trovano di fronte a due strade: o terminare con le attività o costituirsi in associazione di volontariato ufficialmente riconosciuta. La decisione unanime è quella di proseguire con le attività diventando tutti portavoce di quei valori condivisi nei quali anche Umberto ha creduto e difeso per tutta l’esistenza, dando vita all' "ASSOCIAZIONE PERSONA-AMBIENTE"

 

L'Associazione Persona-Ambiente è iscritta dal 9 gennaio 2013 al registro Generale Regionale del Volontariato, Sezione Provinciale di Cremona al foglio n°48, progressivo n°237 sezione B (civile)